Working Holiday Visa Australia – Manuale di sopravvivenza

WhV

Immagine protetta da copyright

Non temete, cari lettori, non siamo di fronte a un romanzo sconosciuto di un autore esordiente; quello che ho deciso di recensire oggi è un vero e proprio manuale di sopravvivenza.

Sarà quindi un articolo diverso dal solito, una mosca bianca in mezzo a libri di letteratura, uno spiraglio di vita vera tra tante riflessioni astratte. Tutto nasce dal bisogno di cambiamento che grida dentro di me e monopolizza i miei pensieri, la vocina nella testa che ti invita a cambiare casa, amici, lavoro, paese, vita. Sospinta da questo desiderio ho iniziato a cercare online informazioni, esperienze e consigli di chi c’era già passato ed era riuscito a trovare una soluzione; sono così incappata in Vivere in Australia, un sito ricco di contenuti e aggiornato curato da Francesca Cabaletti, alias Immigrata allo Sbaraglio. Mi si è aperto un mondo. “Life is either a daring adventure or nothing at all” (la vita o è un’audace avventura o non è nulla) è il primo insegnamento che ricavo navigando tra articoli, aneddoti, esperienze e suggerimenti di Francesca, fino a giungere a questo manuale che si propone di offrire una trattazione completa di che cosa sia il Working Holiday Visa e di come, ottenuto il visto, si possa vivere al meglio la propria esperienza in Australia.

Il manuale ha come punto di forza la consapevolezza che si percepisce dietro ogni parola, la potenza che arriva dal già vissuto, dalla conoscenza e scoperta diretta. Francesca non vuole mai essere più di quello che è; con un linguaggio semplice e chiaro, a tratti venato di ironia, condivide con noi il frutto dei suoi anni australiani.

Sono 150000 i giovani che arrivano in Australia con un WHV. Questo manuale è un valido aiuto per partire preparati, pronti ad affrontare una serie di sfide e a compiere – senza cedere al panico – i primi passi pratici prima del viaggio e una volta giunti sul suolo australiano. I primi capitoli presentano la cultura Aussie e ci offrono i dettagli su chi e come può richiedere questo particolare visto; poi ci si concentra sulle cose da fare prima e dopo la partenza e su come trovare lavoro in qualità di Backpacker, cioè di giovane con lo zaino in spalla pronto a svolgere le mansioni più disparate con lo scopo di viaggiare in lungo e in largo per tutto il territorio australiano, sfruttando al meglio  il proprio anno all’estero. Concludono il manuale una serie di storie di altri viaggiatori, che si mettono a disposizione del lettore condividendo i loro dubbi iniziali, i successi e gli errori commessi dal momento in cui hanno deciso di lasciare tutto e tutti e di partire per l’Australia.

L’Australia è sì dall’altra parte del mondo, ma dopo la lettura di questo manuale sembra un po’ più vicina e l’idea del viaggio non è più tanto folle ma inizia ad essere quasi possibile.

Per comprare il libro in formato pdf per qualsiasi dispositivo, ePub per cellulari e tablet e mobi per Kindle, cliccate qui.

Annunci

3 pensieri su “Working Holiday Visa Australia – Manuale di sopravvivenza

  1. Ciao, grazie mille per la recensione! Inserirò il link a questa pagina nel mio blog. Solo una cosa, l’immagine della copertina è coperta da copyright, non è un problema se la lasci ma potresti indicarlo in modo tale che qualcun altro non la scarichi e riutilizzi in altro modo? Thank you 🙂 puoi anche cancellare questo commento, non ho trovato un indirizzo email al quale contattarti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...